Pubblicato il 30 Gennaio 2024 da Redazione in Attualità

ONU – Consiglio dei diritti umani – 4º Esame Periodico Universale del Principato

Condividi Notizie:
Immagine ONU – Consiglio dei diritti umani – 4º Esame Periodico Universale del Principato

La Consigliera di Governo – Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione, la signora Isabelle BERRO-AMADEÏ, si è recata il 29 gennaio 2024 presso la sede dell’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra per partecipare al 4º Esame Periodico Universale (EPU) del Principato, nell’ambito della 45ª sessione del Gruppo di lavoro del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite sull’EPU. In questa occasione, la signora Isabelle BERRO-AMADEÏ ha guidato una significativa delegazione per presentare il rapporto nazionale sulla politica adottata nel Principato in materia di diritti umani e rispondere alle domande degli Stati membri e degli osservatori del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite. Hanno partecipato a questa riunione, in particolare, il Segretario di Stato alla Giustizia, la signora Sylvie PETIT-LECLAIR, l’Ambasciatore, Rappresentante Permanente di Monaco presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, S.E. la signora Carole LANTERI e il Presidente della Commissione per le Relazioni Esterne del Consiglio Nazionale, il signor Fabrice NOTARI. Questo esercizio ha permesso di ribadire l’impegno delle autorità monegasche a favore della promozione e protezione dei diritti umani e di fare il punto sui progressi compiuti in materia dall’ultimo EPU, tenutosi nel 2018. Questo processo, la cui preparazione ha coinvolto numerosi servizi dello Stato, si concluderà con l’adozione di un rapporto in occasione della 56ª sessione del Consiglio per i diritti umani (dal 18 giugno al 12 luglio 2024). Questo documento rifletterà in particolare la posizione adottata dal Governo Principesco su ciascuna delle raccomandazioni formulate. Per ricordare, l’EPU è un meccanismo istituito nel 2006 nell’ambito del Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, attraverso il quale gli Stati membri e gli osservatori di detto Consiglio esaminano la politica dei loro pari in materia di diritti umani e formulano raccomandazioni per il loro potenziamento. Tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite vi sono soggetti ogni 5 anni.

adv-466