Pubblicato il 3 Novembre 2023 da Redazione in Attualità, Lifestyle

Novembre: Mese senza tabacco

Per l'ottavo anno consecutivo, il Principato di Monaco aderisce alla campagna un Mese senza tabacco
Condividi Notizie:
Immagine Novembre: Mese senza tabacco

Per l’ottavo anno consecutivo, il Principato di Monaco aderisce alla campagna Mese senza tabacco. È una sfida collettiva di prevenzione locale, che consiste nell’incoraggiare e sostenere i fumatori nei loro sforzi per smettere di fumare.

Tutti i fumatori sono invitati a smettere a partire dal 1° novembre per un mese. Infatti, oltre i 28 giorni, i segni spiacevoli di astinenza sono considerevoli ridotto, moltiplicando le possibilità di successo per 5.

adv-440

Per prepararsi al meglio, contatta uno specialista del tabacco, o un professionista sanitario, che definirà con te la strategia di cessazione più adatta alle tue esigenze il tuo rapporto con il tabacco e il tuo modo di vivere.

La consulenza presso il Centro ospedaliero Princess Grace è gratuita e raggiungibile telefonicamente: +377.97.98.97.41.

adv-186

Il Governo del Principe invita pertanto i fumatori a partecipare all’evento tramite visitando il sito Tabac/Info Service (https://www.tabac-info-service.fr/), oppure chiamando il 3989 (gratuito da Monaco e dalla Francia) o scaricando l’applicazione E-coaching per smettere di fumare (https://www.tabac-info-service.fr/je-me-fais accompanier/je-telecharge-l-appli).

Per il Consigliere del Governo-Ministro degli Affari Sociali e della Sanità, Christophe Robino, il consiglio di un professionista della salute aumenta le tue possibilità di riuscire a smettere di fumare.

adv-399

Approfitta del “Mese senza tabacco” per concederti questa possibilità. 

Secondo Te?

Le sigarette light sono meno dannose?

No, tanto che dal 2003 sono vietate in Europa le diciture light e simili che suggeriscano una minore pericolosità, perché considerate ingannevoli. L’etichetta light si riferisce in teoria alla quantità di sostanze dannose inspirate dal fumatore. Tuttavia si tratta di un dato poco affidabile. La sua misurazione avviene infatti con una macchina (definita “smoking machine”) che non è in grado di prevedere le modalità di consumo della sigaretta. È stato dimostrato per esempio che il fumatore di sigarette light fa boccate più profonde o che copre con le dita i pori presenti sul filtro, che normalmente avrebbero la funzione di disperdere una parte delle sostanze inalate. Per queste ragioni molti studi hanno dimostrato che nei fumatori di sigarette presentate come “leggere” il dosaggio delle sostanze tossiche nel sangue non è inferiore a quello che si ritrova nei fumatori di sigarette più “forti”, né il loro rischio di ammalarsi nel tempo appare ridotto. Anzi: molte ricerche hanno evidenziato un rischio di ammalarsi di cancro al polmone leggermente maggiore nelle persone che fumano sigarette light. Non sembra inoltre che il passaggio alle sigarette light riduca nel tempo la dipendenza dal fumo.

I filtri delle sigarette trattengono le sostanze dannose?

I filtri delle sigarette sono realizzati per trattenere soltanto una parte delle sostanze dannose: filtri più efficaci infatti impedirebbero al fumatore di percepire il gusto delle sigarette e ridurrebbero l’apporto di nicotina. Inoltre molte ricerche hanno dimostrato che i filtri attuali hanno scarsa, se non nulla, capacità di proteggere dai danni dal fumo: i danni osservati nelle persone che fumano sigarette con filtro sono infatti sovrapponibili a quelli riscontrati in chi fuma sigarette senza filtro. La ragione probabilmente risiede nel fabbisogno di nicotina innescato dalla dipendenza: allorché il filtro riduce la quantità di nicotina assunta, il fumatore tende a fare boccate più frequenti o a inspirare più profondamente per ottenere un maggior livello di soddisfazione. Proprio quest’ultima abitudine sembra essere connessa alla maggiore diffusione dell’adenocarcinoma rispetto ad altre forme di tumore al polmone. L’adenocarcinoma, infatti, tende a colpire i bronchi più periferici, un’area che il fumo riesce a raggiungere soltanto con boccate più profonde.

 

Visita La nostra Pagina Instagram

Leggi Altri Articoli