Pubblicato da Sara Contestabile in Attualità

Principato di Monaco sempre più ‘capitale dello sport’. E nel 2017 anche grazie al comune. Ecco perché

Condividi notizia:

Si chiamano “Veux a la presse” e sono gli auguri che le istituzioni monegasche rivolgono alla stampa nazionale e internazionale che per tutto l’anno segue l’attualità del Principato. Primo organo ad organizzare quest’intima e tradizionale cerimonia é il comune che anche qui in Principato, come nelle nostre città, é il primo riferimento istituzionale, quello più vicino alla vita dei cittadini e dei residenti. L’occasione di questo incontro é anche quello di elencare le novità che andranno a scandire l’anno appena iniziato.

Quelle preannunciate dal sindaco Georges Marsan sono molte: innanzitutto per la Festa Patronale di Santa Devota (già il prossimo 27 gennaio) e per l’estate torneranno i fuochi di artificio e il concorso internazionale piromelodico (nell’estate scorsa cancellato a causa dei tragici eventi internazionali). Attenzione e cura particolare sono sempre dedicate agli anziani e ai più piccoli: in Principato tra per nascere un nuovo micro-asilo, si tratta del terzo, sarà situato nella Villa des Pins ed accoglierà 10 bambini. Proseguiranno le azioni promosse dal comune contro lo spreco alimentare con una mirata campagna di sensibiizzazione e sarà allargato il ‘columbarium’ del cimitero ( per ospitare un maggior numero di urne funerarie) e sempre nel cimitero sarà creato un nuovo passaggio per persone a mobilità ridotta.

Fra le notizie più interessanti, per il prossimo autunno é prevista la creazione di una nuova palestra: gestita interamente dal comune, andrà ad integrare e completare i servizi già offerti dallo Stade Nautique sul porto. Il nuovo centro sportivo sarà dotato delle migliori attrezzature, conterà su una nutrita equipe di coach sportivi (previsti 4 o 5 nuovi posti di lavoro) ed un’iscrizione che promette di essere ad un prezzo decisamente corretto se paragonato all’attuale (talvolta esagerata) offerta monegasca.

X