Pubblicato il 20 Dicembre 2023 da Redazione in Attualità

Omaggio al Professor Yves Coppens presso l’UNESCO

Il 12 dicembre scorso, presso la sede dell'UNESCO a Parigi, è stato reso omaggio al Professor Yves Coppens, Presidente del Comitato Scientifico Internazionale del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco
Condividi Notizie:
Immagine Omaggio al Professor Yves Coppens presso l’UNESCO

Il 12 dicembre scorso, presso la sede dell’UNESCO a Parigi, è stato reso omaggio al Professor Yves Coppens, Presidente del Comitato Scientifico Internazionale del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco, alla presenza di S.A.S. il Principe Alberto II e del Direttore Generale Aggiunto dell’UNESCO, il Sig. Xing Qu, scomparso il 22 giugno 2022.

Questo evento, organizzato congiuntamente dalla Delegazione del Principato di Monaco, dal Museo di Antropologia Preistorica di Monaco e dall’UNESCO, ha riunito numerose personalità che hanno discusso delle loro ricerche e hanno fornito commoventi testimonianze legate al Professor Coppens.

adv-163

L’udienza, composta da scienziati, diplomatici e pubblico in generale, è stata così affascinata. I progressi scientifici derivati dal lavoro del Professor Coppens sono stati celebrati dai membri del Comitato Scientifico Internazionale del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco e dall’UNESCO attraverso due tavole rotonde intitolate “Patrimonio e cambiamenti climatici” e “Scienza e innovazione”.

I punti chiave

Questo evento ha permesso di:

adv-732

•Ricordare il contributo del Professor Yves Coppens alla conoscenza dell’umanità;

•Promuovere la scienza e diffonderla;

adv-807

•Offrire ai delegati dei paesi membri dell’UNESCO una nuova prospettiva sui lavori in corso nella ricerca archeologica e internazionale, condotti in particolare dall’UNESCO (Programma HEADS e Centro Sesame), e sull’implicazione di Monaco nella cooperazione scientifica internazionale.

 

Appassionato sostenitore dell’Africa, il Professor Coppens ha viaggiato per il mondo per condividere i risultati delle sue ricerche e imparare dagli altri. In tal senso, si sentiva profondamente e letteralmente “cittadino del mondo”.

Il suo contributo scientifico, il suo lascito intellettuale e la sua curiosità hanno influenzato generazioni di ricercatori nella comunità scientifica mondiale.

In questa occasione, il Museo di Antropologia Preistorica di Monaco ha dedicato un numero speciale delle sue edizioni scientifiche (N°10), che raccoglie i testi dei 17 membri del comitato scientifico internazionale.

Collegamenti utili:

link al bollettino del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco

link all’UNESCO – Scienze Naturali