Pubblicato da Sara Contestabile in Turismo

Chez Cotton, a Peille uno dei Ristoranti Preferiti della Principessa Grace

Condividi notizia:
Immagine Chez Cotton, a Peille uno dei Ristoranti Preferiti della Principessa Grace

Siamo a 600 metri di altitudine sopra il Principato, a venti minuti di macchina eccoci alla scoperta di “Chez Cotton”. Ristorante storico, nato 70 anni fa sotto la guida di Honoré Cotton.  Accogliente, caldo e dagli spazi importanti . Quasi una romantica dimora di montagna:  immerso nel verde ed ritagliato in un panorama unico. Siamo a Peille, poco sotto Mont Agel e a 9km da la Turbie. Quando entriamo ci viene offerto un caffé caldo perché l’autunno anche qui sta  rinfrescando velocemente questo bel tratto di entroterra della Costa Azzurra che ormai deve cedere alle stagioni più rigide d’autunno e d’inverno.

Ad aprirci le porte, sul retro, é lo chef Franck Lamoliatte : attraversiamo le grandi cucine e dopo qualche metro siamo nel salone principale. L’ambiente é caldo ed accogliente nonostante la straordinaria capacità soltanto del salone principale: qui, disposti in tavoli diversi, rotondi o quadrati, possono sedersi fino a 150 persone. Scopriamo dunque la meta perfetta, che da Monaco a Cannes, é ambita e prescelta soprattutto per grandi eventi: compleanni, celebrazioni, feste private e naturalmente matrimoni. La più piccola sala accanto, può accogliere altre 30 persone. In estate piena con terrazza piccola e grande sala si arrivano a contare 230 coperti.

adv-985

La qualità principale di questo ristorante ? – Per me é importante che i clienti mangino bene e buono –  su questo non ha dubbi Franck, lo chef  a cui non piacciono troppo le interviste ma per il suo lavoro ha una grande passione. Lui lavora qui dalla seconda apertura del ristorante, avvenuta nel 1976  grazie all’impulso del nipote di Honoré Cotton, nonché marito di Ghislaine Arbillot. Oggi é lei alla guida dell’attività di famiglia, giunta ormai alla terza generazione.

Questo famoso ristorante di Peille non é solo una rarità considerati i suoi grandi spazi –  Per chi non vuole scegliere i solti grandi stabilimenti – spiega Ghislaine Arbiollot – la nostra capacità di accoglienza é importante rispetto ad altri, se non si scelgono i grandi hotel. Ma certo sono molto più cari –  Chez Cotton é conosciuto sopratutto per il suo cibo ‘maison’ ovvero fatto a mano e con ingredienti locali : – Proponiamo diversi menu e poi soprattutto seguiamo quello che ci chiedono i clienti, siamo flessibili a seconda del budget per le varie occasioni e ci adattiamo molto alle esigenze del cliente

E la storia di questo ristorante ci rivela con discrezione che ‘Chez Cotton’ contava in passato sull’assiduità di un coppia di clienti eccezionali : il Principe Ranieri e la Principessa Grace che Ghislaine Arbillot ha conosciuto – C’etait ça cantine!*(era il suo ristorante!) Grace veniva molto spesso qui – ricorda con affetto la proprietaria del locale – adorava questo angolo di mondo e il giardino sotto il ristorante é intitolato proprio alla sua memoria. C’é anche una stele di fronte alla chiesa, proprio in suo omaggio

Qui si puo’ degustare la cucina tradizionale nizzarda e della regione – spiega lo chef Franck Lamoliatte – Abbiamo i barbajuans monegaschi e anche dopo che Monsieur Cotton é andato in pensione, abbiamo voluto mantenere la grande tradizione di questo ristorante – Una lunga esperienza a Monaco come responsabile traiteur da Mullot, sino ai grandi ricevimenti, Lamoliatte é pratico di ogni palato – Con l’età, poco a poco ci sia affina – dice sorridendo e aggiunge – I ravioli ‘maison’ sono la tradizione di qui. Sono quelli nizzardi fatti da noi. Dall’antipasto al dolce qui é tutto fatto da noi, con l’utilizzo di ingredienti di produttori locali. Per i formaggi, ad esempio, lavoro con la ‘Casa della Burrata’ a Laghet, il mio fornitore di formaggi é a Peille, lavoro anche con la Trinité. Cerchiamo soprattutto di avere un ‘circuit court’ (km 0) per proporre la migliore qualità ai nostri clienti. Famoso ancora é il nostro gigot d’agneau cotto alla brace. Ed anche i dessert sono di nostra produzione : un gran classico il carrello di dolci, ad ogni pasto si puo’ scegliere tra 6 o 8 dessert – Novità in vista per la carta dei vini – Sui vini ci stiamo lavorando – conclude lo chef –  un po’ alla volta cerchiamo di dare vita ad una carta che incontri ogni gusto e diversa da quella degli altri, cerchiamo di differenziarci –

Per le grandi feste questo ristorante può rimanere aperto sino alle 2 del mattino sino alle 4 chiedendo una speciale deroga al comune). In inverno Chez Cotton é aperto da venerdì’ a domenica a pranzo e cena. Dal 1 giugno al 31 agosto tutti i giorni tranne il mercoledì tel: +33 4 93 41 16 03.

chez-conton-1

chez-conton-4

chez-conton-5

chez-conton-6

chez-conton-2

chez-conton-3

adv-645