Pubblicato da Redazione in Sport

Un (nuovo) itinerario per l’85esimo Rallye Automobile Monte-Carlo

Condividi notizia:
Immagine Un (nuovo) itinerario per l’85esimo Rallye Automobile Monte-Carlo

Un percorso all’85 per cento diverso dall’itinerario dello scorso anno, che sarà sicuramente apprezzato da buona parte dei concorrenti, per l’85esima del ‘Rallye Automobile Monte-Carlo’. La corsa si aprirà con la due giorni di ricognizioni, in programma dalle 8 di lunedì 16 alle 14 di mercoledì 18 gennaio; dalle 16 i partecipanti potranno provare gli assetti nei 3,35 chilometri dello ‘Shakedown’ nel comune di Gap, località che per la quarta volta ospita una prova della gara.

Il parco assistenza, invece, sarà ancora una volta installato vicino allo stadio nautico. La partenza ufficiale del decano dei rally mondiali sarà data giovedì 19 alle 18,15 in Place du Casino a Monte-Carlo. La prima tappa notturna prevede due cronometro nel dipartimento delle Alpes-de-Haute-Provence: la Entrevaux – Val-de-Chalvagne – Ubraye (ES 1 – 21,25 chilometri) e la Bayons – Bréziers (ES 2 – 25,36 km). Nel secondo giorno, il più lungo del rallye, vetture in gara a nord di Gap tra i dipartimenti di Hautes-Alpes e dell’Isère. Previsti 160 chilometri cronometrati con tre prove speciali, molto ravvicinate geograficamente e da percorrere in due riprese: la Agnières-en-Dévoluy – Le Motty (ES 3/6 – 24,53 chilometri), la Aspres-lès-Corps – Chaillol (ES 4/7 – 38,84) e la Saint-Léger-les-Mélèzes – Ancelle – La Bâtie-Neuve (ES 5/8 – 16,83). Per i concorrenti ancora in corsa, il terzo giorno, sabato 21 gennaio, si preannuncia altrettanto corposo: si comincia con una sequenza composta dalla Lardier-et-Valença – Oze (ES 9/11 – 31,15 chilometri) e dalla La Bâtie-Monsaleon – Faye (ES 10/12 – 16,72) da percorrere due volte, per proseguire sulla Bayons – Bréziers (ES 13 – 25,36), prima di un ultimo passaggio al parco assistenza di Gap e un ritorno nel Principato di Monaco a inizio serata. Domenica 22 gennaio, ultimo giorno di competizione, prevede quattro prove cronometrate per un totale di 53,84 chilometri nell’entroterra delle Alpes-Maritimes.

adv-368

I concorrenti dovranno percorrere due volte le tappe Luceram – Col Saint Roch (ES 14/16 – 5,56) e La Bollène-Vésubie – Peira Cava (ES 15/17 – 21,36), versione del tradizionale Col de Turini introdotta lo scorso anno, valida come ‘Power Stage’, prova che chiude i rallye validi per il Campionato del mondo. Cerimonia di premiazione dalle 15 sulla piazza del Palazzo dei Principi di Monaco.

Il primo Rallye Automobile Monte-Carlo si disputò nel 1911 per volere del Principe Alberto I; dal 1973, anno di nascita del Campionato del mondo, è la gara che inaugura il calendario della stagione, seguita da moltissimi appassionati e nota per le condizioni atmosferiche che mettono a dura prova la resistenza delle auto e le capacità degli equipaggi.

adv-450