Pubblicato da Redazione in Business

Alpi Marittime: è partita la raccolta dei telefoni riciclati

Si tratta di una grande campagna per sensibilizzare i giovani alle problematiche ambientali legate alla tecnologia digitale.
Condividi notizia:
Immagine Alpi Marittime: è partita la raccolta dei telefoni riciclati

La campagna riguarda la raccolta e il riciclaggio di telefoni cellulari, tablet e accessori mobili usati e coinvolge tutti gli allievi delle scuole pubbliche e private delle Alpi Marittime.

Per suddividere il materiale raccolto, Orange si avvale della società di integrazione sociale Les Ateliers du Bocage.

adv-624

Una volta nel raccoglitore, il telefono usato inizia un percorso nel settore del riciclaggio solidale.

I telefoni cellulari ancora funzionanti vengono testati e i dati in essi contenuti cancellati, poi saranno ricondizionati e rivenduti. Tutti i profitti di questo settore sarà a profitto di Emmaüs International.

La raccolta si svilupperà fino al 30 giugno 2021 e assumerà la forma di una sfida tra scuole, alla fine dell’iniziativa, è prevista una premiazione.

Le tre scuole che avranno consegnato il maggior numero di scatole piene di dispositivi riciclati saranno premiate con un trofeo, un dispositivo informatico, la visita alla la maison de l’Intelligence Artificielle di Sophia Antipolis, nonché alla partecipazione ad un seminario introduttivo sullo sviluppo di software relativi all’inquinamento digitale.

adv-580