Pubblicato da Redazione in Attualità

Nizza: La tecnologia al servizio delle Multe

In azione un software che lavora a braccetto con il sistema delle video sorveglianze. Dopo un minuto di sosta vietata scatta la sanzione. Per gli ostinati si attiva la rimozione forzata.
Condividi notizia:
Immagine Nizza: La tecnologia al servizio delle Multe

Tempi duri per chi utilizza a Nizza le piste ciclabili per parcheggiare le vetture: città e Métropole hanno messo in funzione un dispositivo in grado di sanzionare quanti rendono disagevole l’utilizzo della bicicletta e, spesso, anche pericoloso.
Cresce, infatti, a Nizza la preoccupazione per la sicurezza dei ciclisti: in particolare il fastidioso parcheggio dei veicoli sulle piste ciclabili che rappresenta un pericolo reale per gli utenti della bicicletta.

La polizia municipale ha condotto numerosi interventi, questi i dati dei primi undici mesi del 2022:

adv-727

  • Un centinaio di operazioni mirate
  • 3.043 multe emesse per il parcheggio di un veicolo su una pista ciclabile, di cui 1.813 grazie alle riprese video, vale a dire circa 150 al mese

Ora, per andare oltre e incentivare le multe ai trasgressori, la città vuole sperimentare una soluzione di intelligenza artificiale per la sicurezza dei ciclisti.
Si tratta di una soluzione di intelligenza artificiale che permette di rilevare, in tempo reale, i veicoli parcheggiati sulle piste ciclabili: un ausilio digitale, collegato alle telecamere, consente di avvisare il Centro di Supervisione Urbana quando un veicolo è parcheggiato sulle piste ciclabili.
Siti dotati di questo dispositivo

Oggi, grazie a 6 telecamere la Police Municipale é in grado di monitorare 9 aree dotate di piste ciclabili compresi gli assi Est – Ovest Durante/Congrès e Buffa/Dante, ma il dispositivo può essere installato su tutte le piste ciclabili della città.

Come funziona

  • Trascorso un minuto dal parcheggio abusivo (la durata è configurabile), viene attivato un allarme al centro operativo con l’avviso “véhicule stationnement gênant”.
  • La scena viene visualizzata sullo schermo live con la possibilità di replay.
  • L’operatore verifica che l’infrazione sia stata compiuta e procede alla video-verbalizzazione del trasgressore comminando una multa di 135 €.
  • Il dispositivo è in grado di rilevare tutti i tipi di veicoli: automobili, due ruote, camion.
  • In caso di parcheggio prolungato, l’operatore può far intervenire il servizio di rimozione forzata.
  • La soluzione è stata testata per un mese ed ha generato una media di 40 segnalazioni al giorno.

Vantaggi di questa soluzione innovativa

  • Lotta contro le infrazioni, migliorare la sicurezza dei ciclisti e migliorare la fluidità del traffico.
  • Rapida emissione di sanzioni a carico dei trasgressori grazie a una maggiore reattività

L’applicazione può anche essere utilizzata in altri casi

  • Rilevamento del mancato rispetto del rosso ai semafori;
  • Circolazione vietata sulle strade
  • Parcheggi fastidiosi

Il nuovo dispositivo è in funzione dall’inizio di dicembre.

adv-937