Pubblicato da Redazione in Attualità

Nizza: Stop ai veicoli più inquinanti, circolazione ridotta in parte della città.

Condividi notizia:
Immagine Nizza: Stop ai veicoli più inquinanti, circolazione ridotta in parte della città.

E’ entrata in vigore la ZFE, la zona a basse emissioni ed una parte di Nizza non è più percorribile dai veicoli pesanti che si trovano nella “fascia peggiore” fra quelle che suddividono in base all’inquinamento prodotto.

E’ il risultato della decisione del Ministro dei Trasporti francesi che, pur mantenendo lo status di strada a grande scorrimento per la Promenade, autorizza il Sindaco di Nizza ad adottare tutte le misure necessarie per diminuire la circolazione sulla strada litoranea anche attraverso la deviazione di alcuni convogli eccezionali verso l’autostrada A8.

adv-424

Sono interessati al provvedimento tutti i mezzi pesanti (di peso superiore a 3,5 tonnellate), autobus e pullman, classificati “Crit’Air 5”.

Il perimetro ZFE prevede:

  • Promenade des Anglais (da Avenue des Grenouillères, fino ad Avenue Max Gallo) ;
  • Quai des Etats Unis (tutto) ;
  • Quai Rauba Capeu (fino a Rue de Foresta).

È incluso anche l’ipercentro di Nizza all’interno di un perimetro costituito dalle seguenti strade

  • A sud la Promenade des Anglais inclusa;
  • A nord, la Voie Mathis non inclusa;
  • A est, Boulevard Carabacel non incluso e Avenue Désambrois non inclusa;
  • Ad ovest, Boulevard Grosso non incluso.

La seconda fase della ZFE partirà il 1 ° gennaio 2023 quando scatterà il divieto di circolazione, sempre nel medesimo perimetro, per:

  • I mezzi pesanti (oltre 3,5 tonnellate), gli autobus e i pullman, Crit’Air 4 e 5.
  • I veicoli leggeri Crit’Air 5, ad eccezione di quelli a due e tre ruote, le moto, i veicoli da collezione, i veicoli adattati al trasporto di persone a ridotta mobilità, compresi quelli muniti dell’autorizzazione per il parcheggio per disabili.

La terza fase scatterà il 1 ° gennaio 2024 e riguarderà:

  • Tutti i mezzi pesanti (oltre 3,5 tonnellate), gli autobus e i pullman, Crit’Air 3, 4 e 5;
  • I veicoli leggeri in Crit’Air 4 e 5, ad eccezione di quelli a due e tre ruote, le moto, i veicoli da collezione, i veicoli adattati al trasporto di persone a ridotta mobilità, compresi quelli muniti dell’autorizzazione per il parcheggio per disabili.

La vignette Crit’Air è attribuita a chiunque, francese o straniero, ne faccia richiesta. Non importa dove i veicoli sono immatricolati. Costa 3,67 euro, non ha scadenza e può essere richiesta attraverso il web sul sito www.certificat-air.gouv.fr 

adv-611