Pubblicato il 20 Febbraio 2024 da Redazione in Antibes

Cosa visitare ad Antibes

Cosa visitare ad Antibes secondo Montecarloliving: le migliori attrazioni 2024
Condividi Notizie:
Immagine Cosa visitare ad Antibes

Cosa visitare ad Antibes secondo Montecarloliving


Città Vecchia

Nascosta tra le mura di un’antica fortezza sulle coste francesi della Costa Azzurra, si cela la città vecchia di Antibes.

adv-648

Questo affascinante labirinto di vicoli stretti e tortuosi, arricchiti da piazze accoglienti e caffè pittoreschi, trasporta i visitatori indietro nel tempo, immergendoli in un’atmosfera senza tempo.

Passeggiare per le strade di Antibes Vecchia significa immergersi nella storia millenaria della regione.

adv-419

Le mura secolari, costruite dai Romani e ampliate dai Saraceni, raccontano storie di battaglie e conquiste, mentre le chiese antiche e le pittoresche piazze testimoniano secoli di vita comunitaria e culturale.

Gli artisti, ispirati dai colori e dalla luce unici di questa parte del mondo, hanno trovato rifugio nelle strade acciottolate di Antibes Vecchia. Picasso stesso ha soggiornato qui per un periodo, lasciando un’impronta indelebile sulla città. Oggi, gallerie d’arte e botteghe artigianali punteggiano il percorso, offrendo ai visitatori l’opportunità di immergersi nell’arte e nella creatività locale.

adv-466


Libero comune di Safranier

Ancora oggi, in Francia, esistono circa un centinaio di comuni liberi, associazioni di quartiere il cui scopo è promuovere l’identità di un distretto all’interno di un comune, di chiara origine medievale.

Nascosto tra i vicoli tortuosi e le stradine acciottolate della città vecchia di Antibes si trova il Libero Comune di Safranier, un quartiere che incarna l’autenticità e il fascino di un tempo passato. Esplorare questo quartiere è come fare un viaggio nel cuore della tradizione e della cultura provenzale, dove la storia si mescola armoniosamente con il vivere contemporaneo.

Il Libero Comune di Safranier, con le sue antiche case di pietra dall’architettura rustica e le piccole piazze ombreggiate da alberi secolari, trasuda un’atmosfera di tranquillità e autenticità che cattura i visitatori. Le sue strette vie acciottolate sono un labirinto di scoperte, ricco di angoli suggestivi e dettagli che narrano storie di generazioni passate.

Una delle ragioni principali per visitare il Libero Comune di Safranier è il suo legame profondo con le tradizioni locali. Qui, la comunità mantiene vive le antiche usanze provenzali, celebrando feste tradizionali e mantenendo viva l’arte dell’artigianato locale. I visitatori possono immergersi nelle tradizioni locali partecipando a eventi culturali, visitando botteghe artigiane e assaggiando prelibatezze culinarie tipiche della Provenza.


Museo Picasso

Il Museo Picasso rappresenta un’attrazione culturale imperdibile che celebra il genio artistico di uno dei pittori più influenti del XX secolo. Situato all’interno del maestoso Château Grimaldi, una fortezza storica risalente al XVI secolo, il museo offre ai visitatori l’opportunità di esplorare una straordinaria collezione di opere d’arte create da Pablo Picasso durante il suo soggiorno nella città nel 1946.

Visitare il Museo Picasso ad Antibes da la possibilità di ammirare da vicino le opere del celebre artista in un ambiente unico e suggestivo. Le sale del museo, sparse tra le antiche mura del castello, ospitano una vasta selezione di dipinti, disegni, ceramiche e sculture realizzate da Picasso durante il suo periodo antiboese. Dai suoi ritratti vibranti alle nature morte audaci, ogni opera rivela la maestria e la creatività senza pari di questo straordinario talento artistico.


Le antiche mura

Dal Museo Picasso parte una meravigliosa passeggiata che si snoda lungo le antiche mura, la Promenade de l’Amiral de Grasse: seguendo la strada potrete ammirare scorci inediti della città affacciata sul mare e osservare le barche e i pescherecci in arrivo.

La passeggiata offre infatti uno dei panorami più belli di Antibes.

Dalla rampa di Saleurs, dove in passato si salava il pesce, camminate lungo il mare, seguendo il percorso dei bastioni realizzati da Vauban nel XVII secolo fino al porto. Sopra le vostre teste, l’antica cattedrale e il castello Grimaldi dominano il centro storico.


Le Fort Carré

Tra le maestose mura della città vecchia di Antibes si erge il Forte Carré, una poderosa fortezza che incarna secoli di storia militare e architettura difensiva. Questo imponente edificio, costruito nel XVI secolo su un’altura rocciosa che domina il Mar Mediterraneo, è una testimonianza tangibile del passato glorioso della città e delle sue lotte per la difesa delle coste contro le minacce nemiche.

Visitare il Fort Carré è l’opportunità di esplorare una delle fortificazioni meglio conservate della regione. Le sue mura imponenti, i bastioni e le torri offrono un’istantanea affascinante della vita militare nel passato, trasportando i visitatori indietro nel tempo in un’epoca di assedi e conquiste. Gli amanti della storia e dell’architettura troveranno qui un vero tesoro, potendo ammirare da vicino l’ingegnosità e la maestria degli ingegneri militari del XVI secolo.

Inoltre, il Fort Carré offre ai visitatori una vista panoramica mozzafiato sulla città di Antibes, sul Mar Mediterraneo e sulle montagne circostanti. Le terrazze panoramiche poste lungo le mura della fortezza regalano panorami spettacolari che catturano l’essenza della Costa Azzurra e offrono un’opportunità unica per scattare fotografie indimenticabili.


Porto Vauban

Di fronte ai bastioni della Vecchia Antibes, il vecchio Port Vauban è il più grande porto turistico d’Europa e ospita i più lussuosi yacht del mondo, alcuni dei quali lunghi oltre 100 metri: il porto si estende su una superficie di 25 ettari e vanta una lunghezza di ormeggio di 4200 metri lineari, con 1650 posti barca, ospitando ogni tipo di imbarcazione.

La sua frequentazione internazionale conferisce al centro storico di Antibes un carattere cosmopolita: in molti pub della zona si parla inglese ed è frequente incontrare marinai e viaggiatori da ogni angolo d’Europa.

Installato di fronte al mare, con vista su Port Vauban e sulla sua Milliardaire Quay, si trova Le Nomade, dell’artista catalano Jaume Plensa, un’opera monumentale alta 8 metri.


Festival del Jazz nella pineta Gould

Il Festival del Jazz nella Pineta Gould ad Antibes è un evento straordinario, che celebra la magia della musica jazz in uno scenario naturale mozzafiato sulla Costa Azzurra.

Questo festival annuale è un’esperienza unica che combina la passione per la musica con la bellezza della natura, offrendo ai visitatori un’opportunità straordinaria di immergersi nell’atmosfera vibrante e accattivante del jazz sotto le stelle.

Fiore all’occhiello del Festival è la qualità eccezionale della sua programmazione musicale. Ogni anno infatti attrae alcuni dei più grandi talenti del mondo del jazz, che si esibiscono in spettacoli indimenticabili all’aperto, circondati dallo splendore della pineta e dalla brezza marina.

Dai virtuosismi dei solisti alle improvvisazioni collettive, ogni concerto è un’esperienza straordinaria che cattura l’anima e l’essenza del jazz.


Cap d’Antibes

Cap d’Antibes, una gemma nascosta sulla splendida Costa Azzurra che incanta i visitatori con la sua bellezza naturale, il suo fascino storico e la sua atmosfera rilassata.

Situato su una penisola rocciosa che si protende nel Mar Mediterraneo, è un paradiso per coloro che cercano tranquillità, bellezza e avventure senza tempo.

Una delle ragioni principali per visitare Cap d’Antibes è la sua costa mozzafiato e le sue spiagge idilliache. Qui, le acque cristalline del Mediterraneo si infrangono su spiagge di sabbia dorata e rocce scoscese, creando un paesaggio da cartolina che invita al relax e alla contemplazione.

Le spiagge appartate e le calette nascoste offrono ai visitatori la possibilità di godersi il sole e il mare in un ambiente tranquillo e intimo, lontano dalla folla delle località turistiche più affollate.

Inoltre, Cap d’Antibes è rinomato per i suoi magnifici sentieri costieri che offrono panorami spettacolari sulla costa e sulle isole circostanti. Gli amanti della natura e degli escursionisti troveranno una rete di percorsi che attraversano foreste di pini profumate e scogliere vertiginose, regalando viste mozzafiato e un senso di avventura.

La storia ricca e affascinante di Cap d’Antibes è un’altra ragione per visitare questa destinazione unica. Qui, le antiche rovine romane, i castelli medievali e le ville storiche raccontano storie di nobili famiglie, avventurieri e artisti che hanno trovato ispirazione in questo luogo magico nel corso dei secoli.


Marineland

Il Parco di Marineland è una delle attività preferite e consigliate da svolgere in famiglia. Vi attendono specie protette, spettacoli mozzafiato e anche la possibilità di soggiornare in loco, con hotel e ristoranti a vostra disposizione.

Con i vostri bambini potrete scoprire 40 specie rappresentate da 3.000 animali, imparare come vivono, quali sono i loro ambienti, i loro codici di comunicazione, le loro regole di vita e le loro abitudini, attraverso molteplici attività didattiche dedicate al mondo del mare: un percorso per conoscere la ricchezza dei fondali marini e i gesti utili per preservare il pianeta blu.

All’interno delle mura di Marineland troverete anche Aquasplash, uno dei parchi acquatici più grandi della Riviera francese, Adventure Golf, un minigolf ricchissimo e Kid’s Island, un parco divertimenti per bambini con tanti animali da vedere.


Faro de la Garoupe

Concludiamo con uno dei migliori punti panoramici per ammirare lo spettacolo delle calette di Antibes, a 103 metri sul livello del mare.

Se il faro della Garoupe è un punto di riferimento potente e guida per i pescatori dall’inizio del XIX secolo secolo, una graziosa chiesetta è dedicata a Notre-Dame de Bon Port, in memoria dei marinai che hanno sfidato le tempeste


Visita La nostra Pagina Instagram

Leggi Altri Articoli