Pubblicato da Redazione in Eventi

Da Primo Maggio la “storia” della Fête des mai porta indietro nel tempo

Condividi notizia:

Dal prossimo 1° maggio e poi per tutte le domeniche del mese, nei giardini di Cimieztornerà l’appuntamento con la Fête des mai oLu Festin de Nissa che dir si voglia: da dove nasce questa festa che è nel cuore dei nizzardi?

Già ai tempi dei romani, a Nizza, il rinnovamento della natura veniva celebrato piantando un “mai” (un grande pino abbattuto nella foresta) in un tempio e decorandolo con ghirlande di fiori e alloro.

adv-468

Nel corso dei secoli, l’usanza divenne “vira lou mai”: ballare intorno a dei “mai”, trovarsi in luoghi simbolici nel Vieux Nice, mangiare specialità, giocare a “pilou” o a “vitou” ed eleggere una ” Reine des mai“.

La “festa” ora si svolge nel mezzo degli ulivi centenari dei Jardins des Arènes de Cimiez, costruita sulle rovine dell’antica città romana diCéménelum. Un ritorno alle origini della Fête des mai.

Un momento che consente pure l’opportunità di gustare le specialità della cucina locale (socca, pissaladière, pan-bagnat, tourte de blette) e scoprire la lingua e la cultura del territorio attraverso la musica, i canti e le danze della Contea da Nizza.

adv-943