Pubblicato da Redazione in Eventi

Il 23 e 24 giugno appuntamento con il Gala Princess Grace

obiettivo è formare le generazioni future di ballerini e consentire a ciascuno dei suoi studenti di unirsi a una compagnia di danza internazionale.
Condividi notizia:

Come ogni anno, il Gala Princess Grace è l’occasione per ammirare l’eccezionale livello degli studenti e la qualità dei corsi offerti. L’intero team di insegnanti è mobilitato per trasmettere loro un apprendimento sia esigente che multiplo.

Eccellenza e diversità sono i tratti distintivi dell’Accademia, il cui obiettivo è formare le generazioni future di ballerini e consentire a ciascuno dei suoi studenti di unirsi a una compagnia di danza internazionale. Per questa edizione 2018, il Gala dell’Accademia si svolgerà in due fasi: Gli studenti diplomati l’ultimo anno che presto faranno parte della loro compagnia offriranno una prima parte intitolata “Nessun addio”. Gli studenti eseguiranno una serie di variazioni di altissima qualità che prefigurano il loro ingresso nel mondo professionale. Questi “Nessun addio” saranno anche l’occasione per salutare e ringraziare il pubblico monegasco che li ha visti crescere ed evolvere anno dopo anno.

adv-669

La seconda parte del Gala proporrà al pubblico di scoprire una serie di brani creati per gli studenti dell’Accademia sulle Danze ungheresi di Brahms. Queste ventuno famose danze, la cui musica evolve tra l’universo gitano e il romanticismo, permetteranno ai coreografi di proporre diversi stili andando dal classico al contemporaneo passando dal carattere.

Tra i coreografi invitati a creare per questi giovani ballerini ci saranno Jean-Christophe Maillot, Michel Rahn, Eugenio Buratti, Francesco Nappa, Sara Lourenco, Grigory Chicherin, Jeroen Verbruggen e anche una composizione di YoungSeo Ko, uno studente dell’Accademia.

adv-292